Recensioni

I monologhi della vagina di Eve Ensler

I monologhi della vagina di Eve Ensler, nati come spettacoli teatrali di sensibilizzazione, poi trasformati in un libro, è come qualcosa di più di un’opera d’arte provocatoria: si scopre essere un meccanismo per spingere la gente ad agire per mettere fine alla violenza.

In parte, questo libro è come un’ode alla vagina; è una combinazione di testimonianze, poesie e pensieri su come nel corso della storia il corpo della donna e il suo piacere siano stati trattati come un tabù, come se fosse qualcosa di brutto di cui non si parla; come ci insegnano a non nominare le parti del nostro corpo per nome perché la parola vagina ha acquisito una connotazione sporca e depravata.

Le testimonianze sono una più toccante dell’altra: ci sono donne di diverse nazionalità, culture e religioni, donne cis e donne trans. Ragazze, giovani adulti, donne anziane. Ragazze e donne che hanno subito violenza e continuano a subirla. Ognuno di loro dà il proprio significato e significato al proprio corpo e parla di come lo percepiscono.

V-Day, l’organizzazione nata dopo I monologhi della vagina, ha salvato vite nel Borneo, a Nairobi, a Manila, a Islamabad, a Kampala. Ha organizzato campagne di raccolta fondi che hanno messo insieme centinaia di migliaia di dollari e portato i problemi all’attenzione pubblica.

In quel linguaggio diretto a volte trovo una bellezza poetica, ma forse una poesia macabra, perché straziante, e penso che sia esattamente ciò che ci si aspetta. Lascia che lo stesso modo di raccontarlo riproduca amore, dolcezza, bellezza e dolore, angoscia e negazione. La liberazione di tutte le nostre sorelle.

Tutti possiamo far parte del movimento V-Day. In qualsiasi parte del mondo viviamo, c’è una sorella che ha bisogno di noi. E soprattutto, c’è sempre una piccola cosa che possiamo fare per aiutare. Se ne avete voglia, vi consiglio di leggere le pagine del libro di cui ho scattato le foto, e poi di visitare la pagina web vday.org.

 

Link Amazon: https://www.amazon.it/monologhi-della-vagina-Eve-Ensler/

Mostra di Più

Chiara Gianferotti

Chiara Gianferotti, 24 anni, ha sempre o un libro o una valigia in mano. Vive a Madrid ed è laureata in Lingue per l’Editoria, con un master in Editoria e Traduzione. Attualmente si occupa di editing, traduzione e comunicazione editoriale come freelance. La sua più grande passione è scoprire nuove librerie e parlare di libri su Instagram.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi Anche
Close
Back to top button